Jumping Verona, il Premio Prestige parla svedese: Peder Friedricson+H&M Christian K

27 ottobre 2018 #news

Si è conclusa anche l'ultima categoria del primo giorno di gare internazionali a 5* alla 18^ edizione del Jumping Verona, CSI5*-W, in corso a Fieracavalli che festeggia quest'anno i suoi 120 anni. La gara alta di venerdì 26 ottobre, il Premio Prestige, categoria internazionale mista con ostacoli ad 1,55 mt, ha visto la vittoria dello svedese Peder Friedricson, in sella al Kwpn grigio, undicenne, H&M Christian K (da Namelus R x Calvados): un barrage superlativo chiuso senza penalità in 35":95 ha determinato la loro vittoria nella categoria più importante della giornata di ieri con 42 binomi al via, solo dopo poche settimane dalla loro chiusura con l'argento a squadre ai FEI World Equestrian Games di Tryon e reduci dalla Finale spagnola della Longines FEI Nations Cup. Piazza d'onore nella gara meritata dal portacolore irlandese Mark Mc Auley sul 9 anni francese Vivaldi du Theil (0/0; 36":83) e terza piazza per il tedesco Daniel Deusser con Calisto Blue (0/0; 37":05).


Per ciò che riguarda l'Italia, da porre in evidenza in questa competizione è il piazzamento al 7° posto per il Caporal Maggiore Alberto Zorzi in sella alla francese di 10 anni Ulane de Coquerie (unico binomio azzurro ad avere avuto accesso al jump-off della gara), che ha terminato con 0/4; 35":03. Classifica completa: clicca qui

Per ciò che invece ha riguardato il Premio Kask al Jumping Verona, prova a tempo con ostacoli ad h 1,50 mt, seconda categoria della giornata di ieri venerdì 26 ottobre, è stato l’irlandese Michael G Duffy in sella al suo Chappo Chey a firmare la gara. Il tempo fatto registrare dal binomio è stato infatti imprendibile per i 39 avversari: 62.27 secondi. Classifica: clicca qui

©Redaz. - riproduzione riservata; foto Peder Friedricson con H&M Christian K / Jumping Verona 2018 © Paolo Lo Pinto / EqIn

 

Condividi:





error: © CavalDonato Communication. All right reserved.