Botticelle Roma, ecco il nuovo disciplinamento

01° ottobre 2018 #news

Sul finire dello scorso luglio avevamo informato sulla felice "svolta" della vicenda relativa ai cavalli delle botticelle: infatti, queste tradizionali carrozze romane trainate da cavalli finalmente non circoleranno più per le strade in mezzo al traffico e sotto il sole cocente, ma solo lungo percorsi idonei e ombreggiati all'interno dei numerosi parchi della Capitale.


Definito dal Sindaco Raggi come "un risultato raggiunto, un traguardo storico per la città", è arrivato oggi anche l'ok della Commissione Mobilità per la gestione del trasporto pubblico non di linea mediante veicoli a trazione animale, che regolamenta il servizio a tutela il benessere dei cavalli, garantendo inoltre la sicurezza ed evitando problemi alla viabilità di Roma.

Ecco tutte le regole:
"Tra le principali novità introdotte c’è il divieto di usare i veicoli a trazione animale nel centro della città. È previsto infatti che il servizio possa essere svolto esclusivamente nei parchi pubblici e nelle ville storiche della Capitale. Il Regolamento disciplina anche le tariffe del servizio, in base alla normativa vigente, per frazioni temporali. Ciascuna corsa non potrà durare più di quarantacinque minuti. Per tutelare i cavalli, il regolamento stabilisce che gli animali destinati al servizio di trasporto pubblico non di linea non potranno essere utilizzati per un periodo superiore alle sei ore giornaliere.

Inoltre sarà vietata la circolazione dalle ore 11.00 alle ore 18.00 dal 1 giugno al 30 settembre di ogni anno. La circolazione, sarà comunque vietata in qualsiasi periodo dell’anno, qualora la temperatura risulti pari o superiore ai trenta gradi centigradi. Sarà ovviamente vietato trasportare un numero di persone superiore ai posti per cui la carrozza è omologata. Le sanzioni pecuniarie per chi non rispetta gli obblighi previsti nel regolamento saranno quelle disciplinate dall’articolo 7-bis del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267. Tra gli obblighi presenti: la tutela e il riposo dei cavalli, il divieto di conduzione dei cavalli ad andatura differente dal passo, la tutela della loro salute" (fonte: roma.corriere.it).

© Redaz. - riproduzione riservata; in copertina foto ©roma.repubblica.it

Condividi:





error: © CavalDonato Communication. All right reserved.