Lady Cracotte porta anche l’Italia nella vittoria belga della gara conclusiva del Global di Roma

09 settembre 2018 #news

Si è chiusa oggi la 4^ edizione del Longines Global Champions Tour di Roma. Sul podio il vincitore belga dell'ultima gara in programma nel CSI5* porta con sé un po' d'Italia, quella dei buoni allevatori: ancora una volta, riflettori puntati sull'italiana Lady Cracotte - propr. Raffaella Destro/Equitago Srl/Elise Megret - che, sotto la sella del cavaliere Niels Bruynseels , oggi ha fatto propria un'importante prima posizione nel Piccolo GP della 15^ tappa del LGCT, categoria mista con ostacoli ad 1,50 mt valida per la Ranking Longines. Dopo le altrettanto vittoriose performance realizzate quest'anno a Valkenswaard e nello STAWAG-Prize dello CSIO5* di Aquisgrana, la saura "tutto pepe" del 2008, da Quaprice Bois Margot x Galoubet A, ha brillantemente chiuso la gara grossa odierna con 0/0 ed un eccezionale tempo in barrage (42":72), confermandosi tra i soggetti migliori provenienti dal panorama allevatoriale nostrano.


La competizione internazionale ha visto in Piazza d'Onore l'Irlanda, grazie a Betram Allen in sella a Hector van d'Abdijhoeve (0/0; 43":94); terza posizione per la Svizzera, rappresentata da Pius Schwizer con About A Dream (0/0; 44"14). Ottimo piazzamento ai piedi del podio per l'italiano Gianni Govoni in sella ad Antonio (0/0; 45":00), binomio azzurro che torna ad essere competitivo in queste categorie, dopo un sofferto periodo di stop per l'infortunio del qualitativo baio olandese tredicenne (da Oklund x Dick Z). Classifica completa della gara: clicca qui

© B.S. - riproduzione riservata; in copertina Lady Cracotte & Niels Bruynseels foto © Stefano Grasso / LGCT Roma 2018

Condividi:





error: © CavalDonato Communication. All right reserved.