Il fascino e l’eleganza dei cavalli nella Hospitality Marquee Meydan

31 luglio 2018 #bv

Parlare di "tenda" è certamente riduttivo. La Hospitality Marquee Meydan si è affacciata la scorsa settimana, con i suoi 2000 metri quadrati, sulle dodici trotting lines del vet gate del Toscana Endurance Lifestyle 2018 (Pisa -Tenuta di San Rossore), ed ha affascinato tutti i presenti: l’aria del Paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo, è frase nota: siamo certi che sia stato questo l'intento principale della progettazione di questa meravigliosa struttura.

Carta da parati personalizzata e mosaici in vetro decorano le varie suite con sale massaggi. Nel salone principale troneggia un mosaico artistico realizzato da maestri veneziani su una superficie di otto metri quadri. Soggetto, un cavallo al galoppo.
Non poteva essere diversamente, visto il contesto equestre sul quale si erge la struttura - concorso internazionale di Endurance “H.H. Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Italy Endurance Festival” - e la profonda passione per i cavalli del Governatore di Dubai.

 

Costruita e allestita da sistemaeventi.it, sotto la guida di Gianluca Laliscia, in meno di 21 giorni, questa lussuosa tensostruttura, riservata Sua Altezza Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum e ai suoi ospiti, è opera di una giovane ed esperta squadra di architetti, ingegneri ed interior designer italiani. La Meydan Marquee ha viaggiato nel corso degli anni in giro per l’Europa passando dalla Spagna all’Ungheria, dalla Slovacchia alla Normandia, dall’Inghilterra alla Francia, per fermarsi a Londra nel mese di maggio 2018 in occasione del Royal Windsor Horse Show. La “tenda dello sceicco” nel corso dei suoi viaggi ha mutato le sue peculiarità interne ed esterne, portando nel mondo l’eccellenza “made in Italy” e mantenendo la sua prioritaria missione: il pieno rispetto dell’ambiente.

©Redaz. - riproduzione riservata; foto libere da diritti

Condividi:

error: © CavalDonato Communication. All right reserved.