Grazie a Wallace The Great tutti i muli potranno fare dressage!

11 luglio 2018 #news

E' proprio il caso di sottolineare l'hashtag #JusticeForWallace: ve lo ricordate? A fine giugno vi avevamo raccontato il caso di Wallace The Great (clicca qui), il mulo dressagista, respinto dai circuiti ufficiali di dressage della Federazione equestre britannica proprio in quanto mulo (solo cavalli e pony partecipano alle competizioni ufficiali).


La storia dell'equide dalle lunghe orecchie e della sua amazzone Christie Mclean che non aveva accettato questa esclusione è stata ripresa ed è rimbalzata velocemente nei giornali e nei siti web di tutto il mondo: il 4 luglio scorso la Federazione equestre britannica ha rilasciato una dichiarazione affermando di aver preso in considerazione la registrazione completa del mulo in una sessione del Consiglio:

"Dopo aver consultato la FEI, il Consiglio ha preso la decisione di armonizzare le nostre regole con la federazione internazionale adottando la stessa formulazione", ha aggiunto. "Mentre le nostre attuali regole si riferiscono a cavalli e pony senza una definizione completa, i regolamenti generali FEI 2018 sono più specifici e dichiarano: Cavallo: si riferisce anche a un pony o altro membro del genere equus a meno che il contesto non richieda diversamente. Un cavallo deve nascere da una cavalla. Questa definizione consentirebbe ai muli [figli dello stallone asino e della fattrice cavalla] di competere, e quindi questo cambiamento sarà implementato con effetto immediato e riflesso nelle regole del dressage britannico. Siamo grati che questa situazione sia stata portata alla nostra attenzione, così ora possiamo garantire che le nostre regole siano allineate con quelle della FEI. Siamo lieti di dare il benvenuto a Wallace e ai suoi compagni muli per competere, come parte del nostro impegno per l'inclusione e la diversità nel dressage, rendendo lo sport più accessibile a tutti".

Dunque grazie a Wallace ed alla caparbietà di Christie tutti i muli, finora esclusi dalle gare ufficiali di dressage, potranno ufficialmente partecipare alle competizioni assieme a cavalli e pony. Un lieto fine insperato per una storia di esclusione sulla base di regole stabilite che tuttavia, grazie al buon senso ed al sostegno di molti, possono anche cambiare, portando una qualità nuova e rendendo il nostro sport aperto a tutti. Ora attendiamo di vedere Wallace scendere nelle arene per fare del suo meglio!

©Redaz.; riproduzione riservata; fonte principale © horseandhound.co.uk; foto: Wallace The Great con Christie Mclean via facebook

Condividi:





error: © CavalDonato Communication. All right reserved.