Piazza di Siena è un luogo magico, “a cavallo” della storia

21 maggio 2018 #focus

La regina Elisabetta II (clicca qui), l'attrice Grace Kelly, le più alte cariche dello Stato sono solo alcuni degli illustri ospiti che hanno percorso le vie di Piazza di Siena nel corso della sua lunga e gloriosa vita.


Elisabetta II d'Inghilterra a Piazza di Siena (1961)

Grace Kelly a Piazza di Siena (1957)

Un concorso ippico che, arrivato alla sua 86° edizione, si è trasformato negli anni per tenere il passo con le evoluzioni dello sport, della tecnologia e dell'intrattenimento. Innovazioni, cambiamenti e visions diverse che hanno mantenuto un denominatore comune illustre: il cavallo e lo sport.
Si, perché oltre alle diverse tribune, ai concept commerciali, agli ospiti Vip, quello che ha reso da sempre Piazza di Siena il tempio dell'equitazione d'eccellenza è il talento dei cavalieri, la bravura e la bellezza dei cavalli, l'amore per la disciplina equestre e per gli animali.


Piazza di Siena è un luogo magico. È una finestra spazio temporale meravigliosa. Per gli appassionati, per gli addetti al settore, per gli sportivi lo CSIO romano è un evento unico, irrinunciabile. Tutto il resto si ferma: si arriva a Villa Borghese il giovedì, anzi il mercoledì per i più tenaci, e si va via la domenica sera accompagnati sempre da un pizzico di nostalgia nel cuore.

A Piazza di Siena alla fine degli anni '20

È un luogo che mantiene il suo fascino anche nei restanti 360 giorni dell'anno, in cui quell'ovale è solo una parte dell'immenso parco romano. Piazza di Siena ha sempre il suo odore particolare che risveglia nella mente l'atmosfera del concorso, le immagini dei campioni che camminano per Viale Canonica, i cavalli attorno al Globe Theatre.
Il forte fascino di questa location è rinomato e risulta evidente anche dai numerosi turisti, estranei se vogliamo al mondo del Salto Ostacoli, che dopo esser capitati lì per caso comunque si fermano per godersi la vista di un percorso o due. Piazza di Siena è infatti tornata gratuita. Nella vision della Federazione Italiana Sport Equestri e del CONI, infatti, questo è un evento di tutto il pubblico. Il restauro delle gradinate, il prato e la volontà di mantenere il look delle istallazioni poco invadente sottolinea la volontà di coinvolgere un numero di spettatori più ampio di quello disposto a comprare un biglietto.
Sono innumerevoli i campioni che hanno calcato il terreno di Piazza di Siena rendendolo un luogo sacro per gli atleti di questo sport.
Sicuramente è vero il detto che “ogni scarrafone è bell' a mamma sua” ma è impossibile, anche quando la si guardi con occhi oggettivi, negare il fascino di questo luogo magico.

Lo storico carosello dei Carabinieri

Lo scorso anno, grazie alla vittoria dell'Italia in Coppa delle Nazioni, rimarrà nella storia. Lacrime, tifo, orgoglio, cuori scalpitanti hanno generato un senso di estasi e appartenenza in tutti gli italiani, e forse anche in qualche straniero, che si sono alzati in piedi con la mano sul petto per cantare l'Inno di Mameli durante una delle premiazioni più importanti del concorso e di tutta la stagione.

Team Italia vincitore Coppa delle Nazioni 2017

Grande l'attesa in questo 86° CSIO per l'esito del Gran Premio Roma - Piazza di Siena: sono 23 anni che l'Italia cerca un nuovo italiano vincitore della gara più importante e conclusiva di Piazza di Siena, dopo il trionfo di Arnaldo Bologni in sella a May Day nel 1994 (clicca qui per l'Albo d'Oro del Gran Premio). Ricorderemo che, nella storia del prestigiosissimo Gran Premio Città di Roma, per 22 volte hanno vinto cavalieri italiani (12 cavalieri diversi); il titolo fu sempre italiano dal ’67 al ’74, consecutivamente, grazie ai Fratelli D’Inzeo, Graziano Mancinelli e Salvatore Danno; recordman nel Gran Premio Roma è il colonnello Piero d'Inzeo, che si è aggiudicato la prova ben sette volte con sei differenti cavalli.

Arnaldo Bologni e May Day

Questa edizione 2018, che parte con un bagaglio di aspettative altissime, incuriosisce con le sue numerose “novità”: il ritorno in erba, il ripristino del Galoppatoio di Villa Borghese, una sorta di ritorno al passato rivisitato in chiave moderna che rappresenta una sfida importante.
Una cosa è certa: Piazza di Siena riesce sempre ad incantare i suoi ospiti quindi, visto che il conto alla rovescia è quasi terminato, mancano pochissimi giorni: ci vediamo a Piazza di Siena!

© Redaz.; - riproduzione riservata; foto storiche messe a disposizione da © Equi-Equipe; Ufficio Stampa Piazza di Siena

Condividi:





error: © CavalDonato Communication. All right reserved.