Top Jumping Horses: Casallo Z

1° marzo 2018 #topjumpinghorses

Siamo come fratelli e come tutti i fratelli ogni tanto abbiamo qualche scaramuccia, ma la complicità è totale, io conosco lui e lui conosce me e la fiducia è immensa”: con queste parole Piergiorgio Bucci ci ha descritto il suo cavallo di punta, Casallo Z. Sauro, 14 anni, Zangersheide, figlio del grande Casall Ask, questo stallone ha regalato all'Italia e al suo cavaliere un altissimo numero di performance eccellenti.


Nato il 9 giugno 2004, dagli inizi della sua carriera agonistica sotto la sella di Piergiorgio Bucci, Casallo Z compare per la prima volta nei risultati FEI nel dicembre 2012 in una 145 al CSI3*-W di Poznan, per poi passare alla massima categoria da 1,60 mt già a maggio del 2013, durante il Grand Prix a tabella A del concorso a 4* di Bourg en Bresse, arrivando 5°. Un ottimo risultato confermato dalla vittoria della settimana successiva nel Grand Prix del 4* di Poznan Wola. Fu quella vittoria a dare il via a una carriera fantastica per questo binomio che, nel corso degli anni, ha affrontato ben 240 percorsi.

Bucci e Casallo Z

Bucci e Casallo Z

Una costante ascesa, arrivando nell'apice dell'attività nel 2016, anno in cui il cavaliere italiano e lo stallone hanno collezionato ben 59 partenze nelle più importanti gare del Salto Ostacoli mondiale. Casallo Z è partito 27 volte nel circuito di World Cup, ben 53 volte in gare a squadra e 60 volte in concorsi a 5*.
Le categorie che lo hanno visto più volte in campo sono la 160, affrontata dal sauro ben 50 volte e la 150 per ben 62 partecipazioni. L'ultima grande vittoria di Piergiorgio Bucci e Casallo Z è stata lo scorso maggio nell'indimenticabile Coppa delle Nazioni di Piazza di Siena (foto di copertina dell'articolo) che, grazie al loro risultato combinato con quello degli altri quattro compagni di squadra, ha riportato il tricolore nell'Albo d'Oro del concorso, dove l'Italia non compariva da ben 32 anni.
L'ultima partecipazione in gara del binomio risale a luglio 2017 durante nello CSIO 5* di Aachen.

Come suo padre, il formidabile Casall Ask, leggenda del Salto Ostacoli, anche Casallo Z ha iniziato una sua discendenza. I primi prodotti del sauro sono nati nel 2016 e il suo seme è acquistabile con una fascia di prezzo superiore ai 1000 euro.
La genealogia eccezionale e il suo curriculum eccellente: in esso contiamo la vittoria nella Furusiyya FEI Nations Cup presented by Longines di Dublino nel 2016, il Grand Prix a Cascais (2016), la Piazza d'Onore al Grand Prix di Montecarlo (2016). Questi sono solo alcuni dei grandi risultati ottenuti dal binomio, che lo annoverano senza ombra di dubbio nell'elenco degli stalloni più interessanti e tra i cavalli più talentuosi del Salto Ostacoli italiano ed internazionale.

© Diana Migliaccio - Riproduzione riservata; foto archivio: © A. Benna / EqIn

Condividi:



error: © CavalDonato Communication. All right reserved.